Ebook:una risorsa o una bella fregatura?

Bentornati amici lettori!


Qualche giorno fa mi sono ritrovata a discutere con un amico circa l’argomento ebook.

Meglio gli ebook o le edizioni cartacee?La discussione si è fatta sempre più interessante quindi ho pensato che sarebbe stato carino affrontare sul blog il tema e condividere con voi la mia opinione.

All’inizio ero un po’ restia verso l’acquisto di testi in formato digitale.

Amo le edizioni cartacee,il rumore delle pagine sfogliate,il profumo di un libro appena aperto,sensazioni che un dispositivo elettronico non dà.

Poi,non so bene perché,ma trovo che un libro sia anche un po’ un simbolo,un segno dell’impegno dello scrittore,della fatica fatta per pubblicarlo.

Eppure,i dispositivi per la letture(kindle,kobo,ecc…)mi hanno sempre incuriosita.

Mi sembrava potessero venire in contro al desiderio di portare,in vacanza ad esempio,una selezione di libri che in formato cartaceo sarebbe difficile portare,a meno che non si scelga di riempire una valigia di soli libri,al timore di rovinarli quando si è al mare o su un mezzo strapieno.

Qualche mese fa mi sono decisa,ho approfittato di uno sconto e ho acquistato un kindle.

Effettivamente è molto comodo.Leggere sui mezzi mi riesce molto più semplice.

Quello che mi sembra essere il pregio più grande di questi dispositivi è il prezzo che hanno i testi che potete scaricare.Sono certamente più economici rispetto alle edizioni cartacee.

Spesso mi capita di essere interessata a dei testi per i quali non sono,però,disposta a spendere molto.Li acquisto in formato digitale,pagandoli meno in modo tale da non pentirmi di aver sprecato 15 euro per un romanzo che non li vale.

La svolta,poi,è stata aver scoperto,su Amazon, kindle unlimited,una delle iniziative più intelligenti mai fatte,a mio parere.

Kindle Unlimited è un abbonamento;dopo il primo mese gratis potete scegliere di rinnovarlo al costo di 9,99 euro al mese(QUI vi lascio il link al sito dove potete trovare informazioni più precise)

Avete a  disposizione un’ampia selezione di testi e,se non sbaglio,ala fine del mese,i testi scaricati si cancellano automaticamente dal vostro dispositivo.

Come ho già detto,trovo che possa essere molto utile quando si è indecisi rispetto all’acquisto di un libro oppure per portare avanti delle letture consigliate,a scuola,ad esempio.

Allo stesso tempo credo che assolutamente non bisogna abbandonare le edizioni cartacee che restano le migliori e che bisogna continuare ad investire nell’editoria.

Non vorrei ritrovarmi tra qualche anno ad assistere alla scomparsa delle librerie;trovo che siano un ambiente magico,riesco a trascorrervi delle ore senza accorgermente

Voi cosa ne pensate?

Lasciate un commento.

A presto.

-Tutto quello che scrivo è frutto della mia modesta opinione.Nessuno mi ha pagato,né obbligato a farlo.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter Pervinca_

o su Instagram Pervinca_018

 

TREDICI📼

Bentornati amici lettori!

So bene di essere in ritardo ma colgo comunque l’occasione per condividere con voi la mia opinione sulla serie tv “Tredici”.

Basata sull’omonimo romanzo di Jay Asher e uscita a marzo su Netflix,”Tredici” può essere considerata la serie dell’anno.Tanti l’hanno amata,altrettanti l’hanno criticata,è stata oggetto di discussione per diversi mesi.

Devo ammettere che avevo grandi aspettative su questa serie tv;il trailer mi aveva particolarmente incuriosita.Ho subito trovato la trama originale,interessante.Mi piaceva l’idea che venissero affrontate delle tematiche così importanti e delicate in una serie tv per ragazzi.

La trama si sviluppa in 13 puntate,ogni puntata corrisponde ad una cassetta registrata da Hanna Baker e dedicata ad un personaggio in qualche modo responsabile del suo suicidio.

Protagonista della serie è Clay,amico di Hanna,lavorava con lei nel cinema della città;anche  lui si ritrova ad essere nelle cassette ma come Hanna stessa dice,non perché è uno dei motivi che l’hanno al suicidio bensì perché teneva a lui,era per lei una persona importante e voleva dedicargli qualche parola prima di morire.

Tra i personaggi principali vi sono,poi,tutti i protagonisti delle cassette:Alex,Jessica,Justin,Bryce,Courtney,Zach,Tyler,Porter,Marcus,Ryan,Sheri.

Non voglio rivelarvi molto della trama sebbene,credo,la maggior parte di voi conosca bene la serie.

Veniamo,dunque,a cosa penso,alla mia opinione.

Confermo quanto detto all’inizio,trovo l’idea molto buona;è bello che abbiano voluto affrontare un argomenti così delicati come il suicidio,il bullismo,lo stupro attraverso un mezzo di comunicazione così gettonato,soprattutto tra i più giovani.

Mi è piaciuto anche il modo con il quale è stata sviluppata la trama,la scelta di dedicare una puntata ad ogni cassetta

Gli attori non mi sono dispiaciuti,tutti molto giovani per lo più ragazzi alle prime armi.

Ci sono stati,però alcuni aspetti che non ho particolarmente apprezzato;tra i motivi che hanno spinto Hanna al suicidio ce ne sono alcuni che nonostante vadano  contestualizzati,riferiti alla situazione difficile che la ragazza stava vivendo,sembrano un po’ superficiali.

Hanna,poi,non è solo la vittima;più di una volta lei che critica coloro che la hanno presa in giro,derisa,si ritrova a fare battute,a lanciare frecciatine al povero Clay.

Tutto sommato,però,rimane una serie abbastanza valida.

Una serie adatta più o meno a tutti anche se non mi sento di consigliarla ad un pubblico troppo giovane,ci sono infatti delle scene un po’ forti che non trovo adatte ai più piccoli.

Voi avete visto “Tredici”?

Cosa ne pensate?

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter Pervinca_

e su Instagram Pervinca_018

 

 

TUTTO PUO’ SUCCEDERE ❤️

Bentornati amici lettori.

Dopo una lunga assenza,causa esami,sono finalmente tornata.

Nonostante sia passato un po’ di tempo,voglio parlarvi oggi dell’ultima puntata della seconda serie di “Tutto può succedere”.

img_9185

Una puntata molto ricca,più di tante altre.

Andiamo per step.

Luca e Giulia hanno definitivamente preso in affido Dimitri,lo hanno portato a casa con loro;è stato bello rivedere,anche se per poco,questa coppia unita,complice nonostante i continui ed insistenti interventi di Alberto.

Fin da subito il bambino comprende che qualcosa è cambiato e i due si ritrovano costretti a spiegare cosa sta accadendo alla loro famiglia.

Alla fine della puntata vedremo,Giulia prendere una scelta importante rispetto al suo futuro e ai suoi rapporti.

Chi sceglierà tra Luca e Alberto?

Federica viene a conoscenza del fatto che Stefano ha deciso di lasciarla dopo aver parlato con suo padre,Alessandro.L’intenzione era buona,entrambi desideravano che scegliesse liberamente,che la sua relazione non la distogliesse dai suoi obiettivi,dalla sua partenza per l’Inghilterra.

Dopo un litigio abbastanza pesante si riappacificano.Stefano decide di rimettersi a studiare e di partire con lei per il college.

Alessandro e Carlo ricevono un’offerta molto vantaggiosa per il Ground Control;Carlo è contrario a vendere il locale,ha già perso il Major Tom e non vuole ricadere nello stesso errore.Alessandro è più razionale;quella somma di denaro farebbe comodo ad entrambi.

Questo loro disaccordo li porterà a litigare;si riappacificheranno quando Alessandro rivelerà al fratello quanto gli è grato per la possibilità che ha avuto di affiancarlo in questo progetto in un momento della sua vita così difficile dal punto di vista lavorativo.

Carlo e Feven si sposano.Ebbene si.

Feven di fronte alla proposta di matrimonio da parte di Valerio si rende conto di non amarlo ma di provare un sentimento molto forte per Carlo.

La puntata si conclude proprio con i festeggiamenti per i due novelli sposi.

Anche Marco e Sara tornano insieme;i due si erano lasciati per differenza di vedute.Lui voleva un bambino,lei,invece,non si sente pronta.A bloccarla è la consapevolezza di non essere più così giovane.Si amano ancora e non serve molto perché si riappacifichino.

Ambra decide di lasciare il lavoro;il suo futuro è un altro,deve solo prenderne consapevolezza..

Al matrimonio dello zio Carlo c’è anche Giovanni.

Premetto che ho amato Giovanni sin dalla sua prima comparsa nella serie non solo esteticamente;nonostante sia un ragazzo abbastanza scapestrato sembra tenere molto ad Ambra,vuole che realizzi i propri sogni,che segua la strada.

Qualche volta ha dei modi un po’ duri ma le sue intenzioni sono buone.

Carina anche se un po’ trash la scena finale;va via la luce,Ambra inizia a cantare,Giovanni la accompagna al piano,un momento davvero tenero.

Il finale della serie mi è piaciuto molto,molto più della maggior parte delle puntate di questa seconda serie che non è stata proprio il massimo.

La scelta di eliminare il personaggio di Lorenzo,la separazione di Giulia e Luca non mi sono piaciute.

Non sono mancate però scene belle,emozionanti,commoventi;i dialoghi tra Alessandro,Cristina e Max,le cene in famiglia,il matrimonio.

Posso affermare,quasi con certezza,che verrà registrata anche una terza serie,sono state lasciate infatti diverse situazioni in sospeso.

Non ci resta che aspettare.

Avete seguito la serie?

Lasciate un commento!

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter Pervinca_

e su Instagram Pervinca_018

 

The Coffee Book Tag

Bentornati amici lettori!Buon inizio settimana!

CAFFE

Oggi vorrei proporvi questo simpatico tag che ho trovato sul blog Books And Tea,un blog che mi ritrovo spesso a visitare e che mi piace molto(QUI vi lascio il link!).

Il tag consiste nell’associare un libro ad un tipo diverso di caffè.

Iniziamo subito con le domande.

CAFFE’ NERO
Una serie difficile da iniziare ma con fans sfegatati

Me ne sono venute subito in mente due:”Il signore degli anelli” e “Il trono di spade”.

Entrambe sembrano abbastanza complesse per il gran numero di personaggi,di ambienti,di fatti che avvengono nel corso dei vari testi che compongono le due serie.

Ne “Il signore degli anelli” troviamo persino un linguaggio diverso,creato da Tolkien e fatto parlare ai personaggi della sua opera.

MOCHA ALLA MENTA
Un libro che diventa più popolare durante l’inverno o i periodi di festa

Pensando all’inverno e al Natale,non posso non nominare “Christmas Carol”(Canto di Natale) di Charles Dickens,un opera molto bella,ricca di significato.

CIOCCOLATA CALDA
Il tuo libro per bambini preferito

Difficile sceglierne uno solo.Da bambina amavo  Roald  Dahl,”Le streghe”,”Matilde”,”La fabbrica di cioccolato”.Il mio preferito è,forse,”La magica medicina”;penso di aver letto quel libro almeno una decina di volte.

DOPPIO ESPRESSO
Un libro che ti ha tenuto incollato alle pagine dall’inizio alla fine

Tanti libri mi hanno presa molto ma quello che ricordo di aver letto con più foga è stato,qualche anno fa,”Bianca come il latte rossa come il sangue” di  D’Avenia.

L’ho letto,qualche settimana dopo l’uscita e mi è piaciuto tanto da rimanere attaccata alle pagine tutto il giorno.

STARBUCKS
Un libro che vedi ovunque

“Storie della buonanotte per bambine ribelli”,un libro che,negli ultimi mesi,vedo molto spesso sia in libreria che sui social.

Pur non avendolo acquistato,trovo che sia l’idea di realizzare un libro di quel tipo sia  davvero bella e originale.

Inoltre ha una copertina stupenda così come le illustrazioni(non ho resistito e più di una volta mi sono ritrovata a sfogliare le sue pagine)

OOOPS! PER SBAGLIO HO PRESO UN DECAFFEINATO!
Un libro dal quale ti aspettavi di più

“Noi siamo infinito” di Chobsky,un libro dal quale mi aspettavo una maggiore profondità.

La storia di per sé è interessante e poteva essere sviluppata meglio,con qualche spunto di riflessione in più dato il pubblico di adolescenti al quale è rivolta l’opera.

QUELLA MISCELA PERFETTA
Un libro o una serie che è stata sia amara che dolce, ma alla fine soddisfacente

Ho subito pensato ad “Harry Potter”,amaro perché accadono tante cose spiacevoli  che non ti aspetti,perché soprattutto nell’ultimo libro della serie muoiono personaggi ai quali ci si era affezionati  e che si sarebbe voluto avessero un destino diverso.

Nonostante questo rimane una saga bellissima,sempre piacevole da rileggere.

Come sempre,siete tutti invitati a partecipare a questo tag!Sono curiosa di sapere cosa avreste risposto!

Lasciate un commento!

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter Pervinca_

e su Instagram Pervinca_018

 

5 cose che…

Bentornati amici lettori!

Torna oggi(con un po’ di ritardo)la rubrica “5 cose che” ideata da Twins Books Lovers.

Questa volta il tema è:

“Le mie 5 creature magiche preferite”

1)GnomiMi sono sempre piaciuti gli gnomi,hanno un’aria simpatica,buffa,gentile.Nelle storie che leggevo da bambina erano descritti sempre come personaggi altruisti,laboriosi e sempre molto disponibili.

2)Fate

L
Sembrerà scontato ma queste creature mi hanno sempre affascinato;leggiadre,aggraziate,bellissime.Quando penso alle fate mi vengono in mente i personaggi di una saga che amavo quando ero più piccola e che ancora adesso apprezzo molto:Fairy Oak(non so quanti di voi la conoscano).

Penso,però,anche alle fate dell versione Disney de “La Bella Addormentata”;non sono poi così aggraziate ma le trovo molto tenere e buffe(soprattutto Fauna).

3)Sirene

Creature bellissime;quante di noi,da piccole,hanno sognato di essere delle sirenette?Con quelle code colorate,lucenti,il loro canto dolce e seducente.

4)Unicorni

Premetto che mi sono sempre piaciuti i cavalli;gli unicorni congiungono la libertà,la leggerezza alla magia,al sogno.

5)Fauni

Sicuramente rispetto alle creature alle quali ho fatto riferimento fino ad adesso,i fauni non sono poi così belli,affascinanti ma ciò che mi rende affezionata a queste creture è un personaggio,il signor Tumnus,de “Le Cronache di Narnia”,simpatico,dolce,molto tenero.

Quali sono le vostre creature magiche preferite?

Cosa vi affascina in loro?

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter Pervinca_

e su Instagram Pervinca_018

 

TBR GIUGNO 2017 📚

Bentornati amici lettori!Buona domenica!bookcase-1869616_1920

Giugno è appena iniziato e io sono a pronta a condividere con voi le letture di questo mese.

Questo sarà per me un mese abbastanza impegnativo(che novità!),ho diversi esami da dare e sono tutti piuttosto complessi,so già che mi daranno del filo da torcere.

Nonostante questo,non voglio privarmi del piacere della lettura.

Veniamo dunque ai libri che ho intenzione di leggere nell’arco di questo mese:

1)Oceano mare (Baricco)

Un libro che mi è stato consigliato da molti;Baricco è un autore che conosco poco ma che sono curiosa di approfondire.

2)Colazione da Tiffany (Capote)

Testo molto famoso,di cui conosco la trama per sommi capi ma che non ho ancora avuto il piacere di leggere.Anche in questo caso ho sentito tante opinioni positive quindi sono molto fiduciosa.

3)Il buio oltre la siepe (Lee)

Un classico della letteratura che affronta tematiche importanti,forti.Il titolo mi ha attratta fin da piccola quando giravo tra gli scaffali delle librerie.Da allora mi sono sempre ripetuta “adesso lo leggo”;è finalmente arrivato il momento.

La mia lista di letture per il mese di giugno si conclude qui;vi avevo preannunciato che sarebbe stato un mese piuttosto faticoso quindi ho preferito non “mettere troppa carne al fuoco”.

Spero di rifarmi nei mesi di luglio e agosto.

Voi avete già pensato ai libri da leggere quest’estate?

Avete qualche titolo da consigliarmi?

A presto.

Pervinca.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail

(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter

Pervinca_

5 cose che…

Bentornati amici lettori!

Questa settimana per la rubrica “5 cose che”,ideata da Twins Books Lovers,vi parlo dei

5 film visti recentemente che mi sono piaciuti.

cinema

La Bella e la Bestia

La Disney sembra averci preso gusto e anche questa live action è,a mio parere,molto riuscita.Belli i costumi,gli ambienti,azzeccata la scelta degli attori.

Se volete saperne di più vi lascio QUI il link alla mia recensione.

La battaglia di Hacksaw ridge

Film candidato all’oscar;mi sono convinta a guardarlo dopo aver letto la recensione di wwayne(QUI trovate il link).

All’inizio credevo che non mi sarebbe piaciuto,come solitamente capita quando si tratta di film di guerra;questo,però,è diverso.

Nonostante in alcuni passaggi sia davvero cruento,ho trovato la storia molto interessante;ci viene mostrata una realtà dura,terribile ma allo stesso tempo ci viene indicato come alcune scelte riescano ad offrire anche in quelle circostanze drammatiche una possibilità,una strada diversa,più bella,sebbene la fatica,il dolore rimangano.

La teoria del tutto

Un film uscito qualche anno fa che,però,non avevo mai avuto occasione di vedere.

Ciò che più mi ha colpito di questo film è stata l’interpretazione di Eddy Redmayne,a mio parere uno degli attori più bravi in circolazione.

Interpretare il personaggio di Stephen Hawking non deve essere stato facile;nonostante questo la sua gestualità è risultata quasi naturale e per nulla forzata,finta.

La la land

Altro film uscito e candidato agli oscar quest’anno.Premetto che adoro i musical,quindi,sapevo già che mi sarebbe piaciuto.Ho apprezzato molto le canzoni e le performance dei due attori protagonisti.

La città incantata

La mia passione smisurata per i cartoni Disney mi ha portata ad avere qualche pregiudizio su tutti i prodotti non Disney e tante volte mi sono ritrovata a doverli confermare.

“La città incantata” ,film d’animazione del 2001,prodotto dallo Studio Ghibli,mi ha sorpreso;ricco di riflessioni,di significati allegorici che si nascondono dietro ciascun personaggio.Nulla è affidato al caso.

Credo che per coglierne a pieno il senso bisognerebbe guardarlo più volte.

 

Conoscete questi film?Sono piaciuti anche a voi?

Quali sono i vostri film preferiti?

Lasciate un commento!

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail
(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)

pervinca018@gmail.com
-Se vi va,venite a trovarmi su Twitter
Pervinca_

La ragazza di Bube

Bentornati amici lettori!

IMG_9360

Qualche giorno fa ho terminato “La ragazza di Bube”,di Carlo Cassola.
Ho conosciuto questo testo grazie ad una recensione di Matteo Fumagalli( QUI vi lascio il link ),un ragazzo che apprezzo molto,che fa video su YouTube.
Qualche settimana dopo aver guardato quel suo video sono andata a comprare il libro.
Mi aveva colpito,innanzitutto,il suo modo appassionato di raccontare;volevo essere anche io partecipe di quella bellezza che gli faceva brillare gli occhi.
La vicenda è ambientata in Italia,nel secondo dopoguerra.
Mara,figlia di un comunista molto impegnato nella politica,trascorre la maggior parte del suo tempo svolgendo le faccende di casa.Suo fratello Sante,partigiano,è morto.
Bube,anche lui un partigiano,era stato compagno di Sante e in quanto tale desidera recarsi dalla famiglia del ragazzo.
Mara,all’inizio,appare molto superficiale nel rapporto con Bube;le attenzioni che il ragazzo le riserva si rivelano essere l’occasione perfetta per vantarsi con le amiche.
Il romanzo prosegue;i due si conoscono meglio,il loro legame si fa sempre più forte,autentico.
Mettono a nudo,l’uno di fronte all’altra le proprie fragilità,i propri limiti.
Viene infranta la corazza che ciascuno di loro si è costruito per evitare delusioni e per apparire più forti,più sicuri.

Si innamorano;un amore semplice,naturale,vero.

La loro relazione,però,viene ben presto messa alla prova;Bube è costretto a lasciare l’Italia per evitare che lo arrestino,ha,infatti,commesso un omicidio.

La distanza fa vacillare Mara;perché aspettarlo e gettar via gli anni della propria gioventù?

Bube non smette di pensare a lei.

Tornato in Italia viene portato in prigione.

Rivedere Bube genera,nuovamente, in Mara un sentimento forte.Lo osserva,dietro le sbarre appare debole,stanco;Mara è,forse,l’unica ragione che lo spinge ad andare avanti,ad affrontare quella circostanza così difficile.

Non voglio svelarvi il finale.

Posso dirvi che ho amato questo libro,soprattutto l’ultima parte,le ultime pagine.

Una storia d’amore semplice ma ostacolata da circostanze che i due giovani protagonisti non sanno bene come affrontare.

Mara è molto giovane ma nasconde in sé una forza e una sicurezza delle quali essa stessa si ritrova a stupirsi.

Bube è noto per la sua temerarietà,per il suo coraggio ma mostra tutta la sua fragilità,la sua sensibilità di fronte alla drammaticità della sua condizione.

Un romanzo coinvolgente,commovente,a tratti spiritoso,divertente,uno di quelli che fanno bene al cuore.

Soprattutto negli ultimi anni ci siamo ritrovati a  leggere testi dove il sentimento d’amore viene ridotto a sola attrazione fisica,testi che,spesso,risultano essere offensivi verso la dignità della persona,uomo o donna.

C’è bisogno di storie come queste.

Qui troverete qualcosa di molto più bello e speciale.

Qualcuno tra voi l’ha letto?Mi piacerebbe conoscere la vostra opinione.

A presto

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail

(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter

Pervinca

TBR MAGGIO 2017

Bentornati amici lettori!Buon lunedì.books-1835753_1920

Oggi voglio parlarvi dei libri che ho intenzione di leggere nel mese di maggio.So già che sarà piuttosto impegnata con lo studio quindi non ho grandi pretese.

1)Lessico famigliare (N. Ginzburg)
Un romanzo che già da un po’ avevo intenzione di leggere;ho deciso di farlo proprio questo mese,insieme ai lettori,seguaci di Goodreads Italia.

2)Ciò che inferno non è (A. D’Avenia)
L’unico romanzo di D’Avenia che manca all’appello;mi è stato consigliato da alcune amiche.Sono molto curiosa di leggerlo.

3)Harry Potter e la maledizione dell’erede
Un libro tanto discusso,soprattutto criticato.Ho aspettato a leggerlo perché i numerosi commenti negativi mi avevano un po’ scoraggiata;adesso mi sono convinta ma non ho grandi aspettative.Mi sono lasciata fare qualche spoiler che non mi ha fatto presagire nulla di buono.
4)Pinocchio (Collodi)
Non so quanti di voi abbiano seguito il commento a questo testo da parte di Franco Nembrini(QUI potete trovare qualche informazione in più su di lui).
Mi ha talmente incuriosita e appassionata che ho deciso di leggere questa storia semplice ma ricca di contenuti e riflessioni.

Quali sono le vostre letture per il mese di maggio?
Fatemi sapere lasciando un commento!
A presto

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail

(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter

Pervinca

TUTTO PUO’ SUCCEDERE❤️

Bentornati amici lettori e buona domenica

!Oggi vorrei raccontarvi le mie impressioni sulla seconda e la terza puntata della serie “Tutto può succedere”.img_9185

QUI vi lascio il link al commento della prima puntata.

Due puntate molto ricche;l’equilibrio iniziale è stato completamente stravolto.

Carlo e Feven che stavano per sposarsi,si allontanano.Lei scopre di essere stata tradita dal compagno con l’educatrice di Max,Gabriella,e decide di lasciarlo.

Carlo tenterà invano,almeno per il momento,di riconquistarla.

Gabriella,in difficoltà per quanto accaduto con Carlo,si licenzia,cogliendo alla sprovvista Alessandro e Cristina;riusciranno a gestire le crisi di Max senza di lei?

Durante una discussione tra Carlo e Alessandro,quest’ultimo si lascia sfuggire,di fronte a Max,che il ragazzo ha la sindrome di Asperger;insieme a Cristina dovrà provare a rispondere alle domande del figlio.

Una scena commovente quella del confronto tra questi tre personaggi,dei quali emerge tutta la fragilità di fronte ad una situazione così complessa.

Bravissimi gli attori,Pietro Sermonti,Camilla Filippi e,soprattutto, Roberto Nocchi che,nonostante la giovane età,riesce ad interpretare un ruolo,a mio parere,molto difficile.I gesti,le espressioni del viso,la sua capacità di immedesimarsi nel personaggio e di trasmettere allo spettatore la drammaticità della sua condizione,senza risultare pesante,dimostrano non solo un grande talento ma anche grande maturità.

Ambra che nella prima puntata sembrava essere sul punto di realizzarsi come cantante,entra in uno stato di crisi.Bersani la aveva invitata ad aprire un suo concerto ma lei,presa dal panico era fuggita.

Decide,quindi,di abbandonare la musica per lavorare come assistente della zia Giulia.

Si sta lasciando sfuggire una grande occasione,le fanno notare il nonno e Giovanni,il ragazzo che sta frequentando.

Elia,sembra essere davvero cambiato;questo gli consente non solo di riavvicinarsi ai figli ma anche a Sara che si mostra pronta a concedergli un’altra possibilità.

Nella terza puntata,però,scopriamo che ha ricominciato a bere,il suo passato da alcolista non lo ha abbandonato.Spinto da Sara,decide di farsi aiutare;questo lo porterà ad allontanarsi nuovamente dai figli.

Federica invita Lorenzo ad una festa in piscina;i proprietari della villa dove si tiene la festa non ne sono a conoscenza.Lorenzo verrà sorpreso dalla polizia e denunciato.

In questa seconda serie,il personaggio di Federica non mi sta piacendo;mi era sembrata una ragazza matura,responsabile,soprattutto nelle ultime puntate della prima stagione.

Ora invece appare infantile ed anche un po’ egoista,troppo presa dal sentimento per Lorenzo,non riflette sulle sue azioni e si ritrova a trascinarlo in una situazione che potrebbe costare caro al ragazzo.

La decisione di Giulia e Luca di prendere un bambino in affido non è stata positiva per la loro relazione;le discussioni,sempre più frequenti,porteranno Luca ad andar via di casa.

Dimitri,il bambino ucraino che hanno preso in affido,all’inizio rifiuta la sua nuova famiglia;l’esperienza lo ha portato a credere che il loro affetto nei suoi confronti verrà meno se la coppia avrà un altro bambino.Quando,rassicurato da Giulia,inizierà ad ambientarsi,a mostrarsi felice con loro,verrà richiamato dall’associazione per tornare in Ucraina.

Mi auguro che la presenza di questo personaggio non sia ridotta alle prime tre puntate e che la sua storia possa essere sviluppata meglio nelle prossime.

Alessandro viene licenziato;questa situazione lo metterà particolarmente in crisi;è deluso,preoccupato e,soprattutto,prova imbarazzo di fronte alla sua famiglia.

Un aspetto che apprezzo molto di questa serie è il modo in cui vengono affrontati temi molto attuali,che riguardano la quotidianità di ciascuno di noi:il lavoro,la famiglia,il tradimento,la malattia.

Seguite anche voi questa serie?Cosa ne pensate?

Lasciate un commento!

A presto.

-Se volete contattarmi per una collaborazione potete scrivermi a questo indirizzo mail

(If you want to contact me for a partnership,you can send me an email to this address)
pervinca018@gmail.com

Se vi va seguitemi su Twitter

Pervinca_